Judo

Il judo è un'arte marziale, uno sport che è diventato ufficialmente disciplina olimpica nel 1964, a Tokyo. Il judo, considerato una filosofia giapponese, è una disciplina per la formazione dell'individuo dal punto di vista morale e caratteriale.

La parola judo è composta da due caratteri giapponesi (kanji): 柔 (jū, cedevolezza) e 道 (dō, via) e significa quindi via della cedevolezza, riferito alla forza nemica; ciò insegna cheil modo per vincere una forza nemica non è l'opposizione, ma il contrario, cioè sfruttandola e dirigendola per il proprio fine.

Educazione, coraggio, sincerità, onore, modestia, rispetto, controllo di sé, amicizia: sono le otto qualità essenziali che il judoka deve raggiungere nella pratica di questa disciplina.


Il Judo per i bambini

Molti esperti di sviluppo psico-motorio nell’età evolutiva considerano il Judo uno tra gli sport più consigliabili per i bambini e i ragazzi perché ne favorisce lo sviluppo di un equilibrio armonico, fisico e mentale. Sul tatami si impara il rispetto delle regole, si sviluppano capacità motorie e si socializza con gli altri. Il Judo aiuta i bambini ad incanalare i propri istinti ed a controllare i movimenti secondo regole precise volgendo al positivo il proprio potenziale energetico: migliora forza ed elasticità muscolare, aiuta a prevenire lievi dismorfismi soprattutto a livello della colonna vertebrale, a sviluppare una migliore espansività toracica e ad ottimizzare efficienza cardiaca e capacità di recupero dopo lo sforzo.

Il sistema nervoso del piccolo Judoka acquista una migliore capacità di reazione e prontezza nei gesti, maggiore coordinazione, equilibrio e strutturazione spazio temporale.

Dal punto di vista psicologico il Judo, come tutti gli sport di combattimento, potenzia disciplina, coraggio e autocontrollo. Favorisce l’acquisizione delle regole e insegna il rispetto dell’altro, che sia esso compagno, avversario o Maestro. Grazie alla capacità di questa disciplina di aumentare la sicurezza di sé è particolarmente indicata per i ragazzi più insicuri. Inoltre è stato dimostrato come le arti marziali riducano i livelli di ostilità, aggressività e ansia di chi la pratica, promuovendo fiducia personale, autocontrollo e conoscenza di sè.